Roberta Caronia (teatro)

Roberta Caronia si diploma giovanissima all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico” dove consegue anche il perfezionamento in Pedagogia Del Teatro, affiancando da sempre la sua professione di attrice all’insegnamento. Nel 2004, neodiplomata, entra a far parte della Compagnia dei Giovani del Teatro di Roma e da lì inizia un viaggio che la vede interprete della grande prosa, da Brecht a Shakespeare, da
Strindberg ai Tragici, anche in tournèe internazionali, dal Festival di Madrid all’Olimpico di Vicenza fino al Teatro Antico di Epidauro.
Vince il Premio della Stampa 2009 al Teatro Greco di Siracusa con il ruolo di Antigone al fianco di Giorgio Albertazzi per la regia di Daniele Salvo che la dirige anche ne La Tempesta al Festival Shakespeariano di Verona. Interpreta ruoli di primissimo piano in diverse produzioni e con molti registi ( Pagliaro, De Fusco, Pirrotta, Giordano, Malosti, Kokkos) Tra gli spettacoli più importanti, nel 2012 è la protagonista femminile di The Coast of Utopia di Tom Stoppard, per la regia di Marco Tullio Giordana. Con il monologo Ifigenia in Cardiff è vincitrice del Premio Virginia Reiter 2017 ed è la vincitrice del Premio Duse 2018.
Sul grande schermo nel 2011 partecipa al Festival del Cinema di Roma con La Strada Verso Casa (regia S. Rossi) che le vale la menzione speciale al Terre di Siena Film Festival. Veste il ruolo di Enza Rando in Lea (2015) ancora una volta diretta da Marco Tullio Giordana. nel 2018 è Silvana in Momenti di trascurabile felicità, per la regia di Daniele Luchetti.
In Televisione lavora con registi come Pellegrini, Tavarelli, Ribuoli, Angelini, Lodovichi, Marengo e Sironi.
Nel 2017 è la protagonista femminile nella mini-serie di Rai1 I fantasmi di Portopalo con Beppe Fiorello e Giuseppe Battiston.
Nel 2018 è tra i protagonisti della serie Rai Il Cacciatore nell’enigmatico ruolo di Vincenzina Bagarella. Nel 2019 veste i panni del Commissario Leonardi nella serie di Rai Uno La Strada di Casa che la vede coprotagonista al fianco di Alessio Boni e Sergio Rubini. Attualmente è in tournée con il monologo Giulietta di Federico Fellini (regia V. Malosti) con cui ha debuttato al Teatro Nazionale di Torino a giugno 2020, all’indomani della riapertura
dei teatri post covid.