docente: Andrea Catarinozzi

quando: martedì (6-10 anni) dalle ore 17.00 alle 18.30

dove: via gozzi

durata del corso: annuale

Crediamo che attraverso il gioco teatrale si possano sviluppare le potenzialità espressive e creative del bambino. Il corso di teatro non è preparatorio ad un mestiere, è esperienza di se con gli altri. Giochi, immedesimazioni, drammatizzazioni lavoro sul corpo del piccolo ”attore”.

Voce e respirazione: elementi base di dizione e articolazione dei muscoli facciali
Espressione corporea: attraverso il mimo il bambino comincerà a cercare la propria armonia gestuale
Improvvisazione : l’improvvisazione è un esercizio per fondare un percorso teatrale. Improvvisare ci permette di creare dal nulla un emozione, un gesto un’ azione. Il bambino deve sentirsi libero di esprimere (anche con il corpo) le proprie emozioni.
Tecniche di narrazione : come raccontare una storia e tenere alta l’attenzione del pubblico
Costruzione del personaggio : diventare un altro personaggio con movimenti,pensieri,emozioni il tutto per ricercare la diversità che caratterizza ognuno di noi
Ci saranno momenti di incontro tra insegnante genitori e bambini

Il teatro per ragazzi non è preparatorio ad un mestiere, è esperienza di se con gli altri. Ci avvicineremo a questo fantastico mondo con metodologie che puntino ad essere facilitanti al fine di rendere protagonista ogni ragazzo. Nel primo periodo si lavorerà soprattutto sul gruppo, sulla sua importanza , con esercizi e giochi per  la socializzazione, perché con un bel gruppo unito si può fare di tutto.

Si lavorerà su: voce e respirazione, movimento scenico, espressività corporea, piccoli elementi di dizione, l’importanza di indossare una maschera, improvvisazione, studio sul personaggio, il clown e tante altre cose che ad un attore non possono mancare! Si lavorerà su un testo teatrale.


Andrea Catarinozzi

 

docente: Andrea Catarinozzi

quando: martedì  dalle ore 15.30 alle 17.00

dove: via gozzi

durata del corso: annuale

Il corso per ragazzi nasce dall’esigenza e dal desiderio di “ andare avanti”, nell’improvvisazione è una regola ferrea per far crescere il dialogo e creare sempre nuove idee. La libertà di espressione corporea e verbaledaranno modo ai ragazzi di giocare con la fantasia, tutto parte da qui, dal gioco!

Ci si calerà in personaggi strani, l’attore deve essere pronto a tutto, il lavoro sul testo e alcune nozioni di regia daranno modo ai ragazzi di confrontarsi e perché no, di dirigere i propri compagni sul testo da loro scritto.


Andrea Catarinozzi

 

 [/vc_column_text][/qode_advanced_tab]